Luoghi · Musica

Gli studenti mutanti hanno sete di sangue e di scienza*

Locandina Muzak Festival 2010 - CasalpusterlengoOgni piccolo adorabile festival ha i suoi punti di interesse che vanno oltre la musica -che è comunque la base irrinunciabile- e che possono contribuire a trasformare una serata già piacevole in una serata da ricordare.

Possono essere delle bancarelle interessanti, una grande magnolia che offre ombra a tutti con le sue fronde, dei cocktail strambi, un palco particolarmente ben allestito, un’offerta culinaria con un suo perché. Al Muzak Festival di Casalpusterlengo (LO) si può dire che il “qualcosa in più” l’hanno dato le proiezioni, mute, degli splatter della Troma Entertainment; l’ottima cucina (anche se lo spiedino “l’è indreé!”, sempre); l’interessante scelta di riempire i cambi del palco principale facendo esibire, su piccole piattaforme, un gruppo in due riprese (in questo caso gli ottimi Zeus!).

Tutto ciò è ovviamente la ciliegina sulla torta, se poi si possono vedere live anche Camillas, Red Worms’ Farm e i sempre immensi Massimo Volume.

Complimenti quindi al Muzak, e speriamo che i vicini non abbiano troppo da ridire per i volumi agghiaccianti che li hanno tormentati fino all’una di notte -o forse sono io che dovrei riflettere sul famoso detto: se è troppo alta, sei troppo vecchio.

Welcome to Tromaville

* Non ho però trovato conferme su questo fantastico titolo italiano per Class of Nuke ‘Em High.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...