Cose giuste · Musica

Go, Gogoyoko!

Sul sempre ottimo Grapevine -la testata in inglese che racconta l’Islanda e Reykjavik- spesso anche le pubblicità sono interessanti. Cliccando su un banner oggi sono capitata sul sito islandese Gogoyoko, the best way to discover and enjoy great music.

Cos’è. Un’altra community, un sito per ascoltare musica in streaming e un music store. Chi conosce Last.fm troverà parecchie somiglianze. Solo che qui lo streaming è gratuito e illimitato. Limitata è la scelta della musica da ascoltare: sono artisti emergenti e piccole etichette che decidono di appoggiarsi a Gogoyoko per promuoversi e vendersi in modo easy. Infatti con Gogoyoko il 90% del ricavato del download (quello sì, a pagamento) di brani e album va all’autore, il 10% al sito. All’artista vanno anche 2 cent, in automatico, per ogni passaggio in streaming.
Quindi non troverete “grandi nomi” in Gogoyoko, anche se questo è relativo: in streaming -gratis e illimitato, ripeto- ci sono cose come Amiina, Ólafur Arnalds, Hjaltalín, Múm, Rökkurró. Alla maggior parte degli italiani potranno non dire molto, ma è gente alla quale i negozi di dischi di Reykjavík dedicano vetrine intere.
La musica islandese la fa da padrona perché è lassù che è nato nel 2009 Gogoyoko, che oggi ha basi anche in Norvegia e Germania. Ma c’è anche altro.
Sono stata contenta di trovare in homepage anche una piccolissima selezione italiana: ci leggo Roberto Daglio, Nheap, Ofeliadorme, Sikitikis, Tying Tiffany, El9mm, Almamegretta (!) e gli ottimi Port-Royal.

Come funziona? Non è immediatissimo, ma cliccando su un album che ci interessa vediamo l’elenco dei brani, con cui possiamo fare varie cose: ascoltarli in streaming, metterci un cuoricino, aggiungerli alla nostra playlist. Questo vuol dire grosso modo salvarli, per poter poi riascoltare la nostra playlist quando vogliamo e anche per mostrarla al resto degli utenti (non mi sembra che si possa rendere privata).
Ancora non molto semplice è capire *quanta* musica c’è su Gogoyoko: se infatti il sito è così “di nicchia” mi aspetterei di poter navigare in una sorta di catalogo; non posso affidarmi al “cerca” per cercare qualcosa che non so ancora che esiste -al contrario di Last.fm dove generalmente si cercano artisti che già si conoscono, per poi scoprirne di nuovi magari grazie alle “affinità” (che su Gogoyoko ancora non ho trovato). Manca anche un sistema di tagging.

Che altro? Bè, c’è il lato community a cui ancora non ho prestato molta attenzione, ma ho la sensazione che non sia così preponderante. Niente “hai questo gruppo in comune con taluno”, niente “oh, hai gusti così simili a talaltro”. Hai profilo, fotina, status e bacheca, followanti e followati, ma la mia sensazione è che ognuno si faccia un po’ i fatti suoi. A meno che non si tratti di Björk, che naturalmente ha messaggi adoranti in bacheca provenienti da ogni dove.
Ci sono anche, se si vuole, lo scrobbling automatico su Last.fm e updates su Facebook e Twitter quando si ascolta qualcosa.

Devo esplorare Gogoyoko ben bene, ma mi ha già regalato un’oretta di buona musica, in modo semplice e gratis. Ho riascoltato il primo bellissimo album dei Rökkurró (ma c’è anche il secondo, appena uscito), ho scoperto con molto ma molto piacere gli Agent Fresco, e ho fatto la conoscenza di un gruppo italiano parecchio interessante, gli Ofeliadorme. Non è poco.

Annunci

3 thoughts on “Go, Gogoyoko!

    1. E c’è anche il nuovo album di Benni Hemm Hemm con i Retro Stefson :)
      Di questi ultimi il Guardian dice: “Kimba is taken from their forthcoming album, and the video and song manage to mix Prince, Talking Heads, cowbells, guitar solos and gorgeous knitwear into one luscious-looking scene complete with a waterfall backdrop”. Non avrei saputo dirlo meglio.
      http://www.guardian.co.uk/music/musicblog/2010/oct/11/iceland-airwaves-retro-stefson

  1. Pingback: Felson

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...