Musica · Parole · web

Finest Worksong

L’infografica di oggi comprende: musica, una flowchart, un typo (no, è stato corretto). Working Jams: What music to listen to on the jobs è il titolo di questo diagramma di flusso che indica la musica adatta da ascoltare quando si svolge qualsiasi tipo di professione, con un po’ di ironia – sì, rivolgiamo un pensiero alle infelici commesse tediate per 8 ore al giorno dallo smooth jazz.

Io ho la fortuna di poter mettere su gli auricolari ogni tanto mentre sono in ufficio, con un orecchio attento alla musica e uno al telefono. Posso inserire la mia nelle professioni creative e quindi, stando ai consigli dell’infografica, dovrei preferire ambient, jazz e classica per concentrarmi, ma in realtà non ci sono restrizioni. Non amo i generi consigliati ma per il resto va bene tutto, basta che non sia roba che poi mi porta a cantare a squarciagola.
Torno a dire che su Gogoyoko, un sito islandese che propone musica (non solo nordica) in streaming gratuito e illimitato, si trova sempre qualcosa di interessante e sconosciuto per svagarsi un po’ mentre si fa altro. La mia ultima scoperta è stata l’ultimo EP di Sin Fang, Half Dreams, ma per il lavoro è già borderline, nel senso che tendo a seguire e canticchiare i pezzi. E poi a me fa venire voglia di estate: d’altra parte il cantante è descritto come «someone who grew up with summer in his heart and on his mind (skateboarding, eating pizza, reading the German “Bravo”)» e io, da grande bevitrice di Bravo, non posso che adorare.

L’infografica di cui sopra è tratta dal blog collegato al sito della Sonos, azienda che non conoscevo e che scopro produrre un sistema hifi wireless. Per il momento il prodotto non mi interessa, ma kudos per un corporate blog davvero ben fatto, che parlando dell’azienda parla dell’ascoltare musica a 360 gradi, con contenuti vari, piacevoli e curati (mi sembra di capire che l’infografica è originale e fatta da loro, anche perché dietro suggerimento di un commentatore hanno sistemato quel refuso di cui dicevo all’inizio).
E poi c’è tutto il resto, la condivisione sui socialcosi, le loro playlist su Spotify.
Ben scritto il “Who we are”: «Music lovers are the soul of Sonos, and we believe to the core that there has never been a better time to be into music. The Sonos Blog is a place for us to share stories about music and how we can enjoy it to the fullest».

Un bell’esempio di comunicazione aziendale da cui imparare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...