Fatto da me

Washi tape wall art: la testa di cervo che non impegna

La mia storia d’amore con il washi tape dura da anni. È così versatile, economico e facile da usare che si può sperimentare senza paura di aver causato danni irreversibili o sprecato materali costosi. Ultimamente ho deciso di provarlo in versione wall art, perché in casa ci sono alcuni angoli che ancora non so se decorare in modo permanente, e quindi posso giocarci seguendo l’ultima tendenza geometrica, che va così tanto e con il washi tape si sposa così bene. Quando mi stuferò, potrò eliminare tutto senza rimpianti.

Dunque, in camera da letto, sopra lo specchio e la cassettiera, ha fatto la sua comparsa una testa di cervo, altro elemento di decor sempre più visto, ma che non smette di divertirmi (nel living la testa di renna di cartone rimane tutto l’anno). Realizzarla è stato più semplice di quanto pensassi: si può applicare direttamente al muro, senza tracciare righe, con una minima preparazione. Ecco come.

IMG_3798

Occorrente: cartoncino, matita, riga, pennarello, cutting mat, taglierino, washi tape.

1. Il primo step è disegnare la testa di cervo su un cartoncino, in quella che sarà la sua reale dimensione sulla parete. Io ho copiato un disegno trovato su Pinterest, non troppo complicato. Non occorre essere precisi (anche perché sul muro, alla fine, non verrà esattamente uguale) ma è importante capire già quale sarà l’ingombro definitivo.

IMG_3803

2. Ho numerato ciascuna linea del disegno, l’ho misurata con la riga e ho tagliato i corrispondenti pezzi di washi tape. Il cutting mat mi è servito sia per essere precisa nei tagli, sia per posizionare ogni pezzo vicino al numerino di riferimento.

IMG_3804

3. Si comincia ad applicare in sequenza i pezzi di washi tape sul muro per riprodurre il disegno. Io ho fatto proprio a occhio, cercando ogni tanto di osservare l’insieme per capire se il tutto corrispondeva il più possibile alla figura. Con il washi tape si può staccare e riposizionare tutto fino a un risultato soddisfacente. Si comincia con i contorni e le linee principali per poi dedicarsi ai dettagli. Come potete immaginare, uno scostamento dal modello c’è per forza, e alla fine capita di dover tagliare gli ultimi pezzi di washi tape in una misura diversa da quella preventivata: no problem! Basta che il tutto abbia un senso.

IMG_3800

E così il nostro cervo ci saluta ogni mattina.

Annunci

2 thoughts on “Washi tape wall art: la testa di cervo che non impegna

  1. Un’idea molto comoda, specialmente per chi si stufa presto delle decorazioni e non vuole rovinare il muro con nuovi fori o altro (come me!). il washi tape è già qualcosa di magico di per sè :) con i tuoi consigli è ancora più semplice sfruttarlo bene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...